L'autrice e voce narrante ci conduce lungo cambiamenti epocali riletti attraverso il microscopio della vicenda umana e personale. Figlio di un ebreo e di una cattolica morava, il protagonista viene alla luce nella Vienna degli anni Trenta. A nove anni, sotto l'infuriare delle deportazioni naziste, viene spedito in Inghilterra, dove si affeziona a nuovi genitori e disimpara il tedesco. Dopo il conflitto ritorna dai suoi, in un'Austria che non sa fare i conti con il proprio passato; diviene un calciatore famoso; si sposa una, due volte, infine muore. "Sai una cosa?" conclude il romanzo l'anziana madre: "Mio figlio è nato da un parto precipitoso!" Artefice di un gustoso impasto letterario da lei stessa paragonato a uno strudel, Eva Menasse dosa con maestria gli ingredienti di umorismo, raffinatezza narrativa e colori del tempo, ricorrendo al repertorio dell'aneddotica e del racconto famigliare tipico della tradizione ebraica. Ma la parte migliore consiste nel ripieno, i personaggi, che a poco a poco emergono in tutta la loro interezza, in tutta la loro complessa umanità per imprimersi indelebili nella mente del lettore.

Tutto il resto è di primaria importanza

€ 18,00 Prezzo regolare
€ 12,60Prezzo in saldo

Autore:  Eva Menasse
Editore: Frassinelli
Isbn: 9788876849305
Edizione: 2006
Numero pagine: 399