Constatando la notevole partecipazione e l’orgoglio con cui i francesi celebrano ogni anno il 14 luglio, o l’enfasi con la quale gli americani festeggiano il 4 luglio, ci si rattristerebbe notevolmente se gli italiani non facessero altrettanto in occasione delle ricorrenze storiche della nostra Patria. Tra queste il Risorgimento, che come scrisse Benedetto Croce “…fu il capolavoro dello spirito liberale europeo”. Anche tale periodo, infatti, dovrebbe renderci orgogliosi e non permetterci di dimenticare tutti coloro che si sono immolati coraggiosamente.

In occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia sono stati raccontati i principali avvenimenti storici, che hanno coinvolto il territorio europeo ed in particolare quello persicetano. Dal Congresso di Vienna ed il relativo periodo della Restaurazione si è giunti alla presa di Porta Pia, attraverso i moti e le guerre d’indipendenza; assistendo alle alleanze dello Stato Pontificio per ottenere l’egemonia sulla Penisola ed all’impegno di numerosi giovani volontari, tra cui i garibaldini, che si sono distinti nell’eroica spedizione dei Mille.

In questo cammino verso l’unità territoriale è stata presa in considerazione anche la nascita del Tricolore e dell’Arma dei Carabinieri, nonché l’evoluzione delle Guardie cittadine e della Società dei Reduci garibaldini, mettendo in rilievo il contributo offerto dai persicetani per la causa nazionale.

Persicetani uniti

€ 19,50 Prezzo regolare
€ 18,53Prezzo in saldo

Autore: Mariagrazia Esposito, Gianluca Stanzani
Editore: Maglio Editore
Collana: Le Braci
Edizione: 2011
ISBN: 9788897195115
Pagine: 256 
Sottotitolo: Storie e uomini del Risorgimento bolognese. (1815-1871)