Il volume documenta con foto a colori l’ultimo ciclo pittorico realizzato da Gino Pellegrini a San Giovanni in Persiceto (Bologna). Vicentino d’origine, tornato da poco da Hollywood, Pellegrini s’insedia in una casa di campagna fra Persiceto e Sant’Agata Bolognese. La sua presenza è un dono del caso che dà subito i suoi frutti. Nel 1982 reinventa uno spazio urbano minore, un ritaglio rettangolare fra vecchie casette operaie, Piazza Betlemme, dove mette in scena il più grande carro allegorico che Persiceto abbia mai avuto, rinnovato in tre successive occasioni.
L’ultima versione, effettuata negli anni Duemila, è quella che vediamo attualmente. Pellegrini elimina ponteggi e tralicci, squarcia i muri lasciando pochi lacerti che sorreggono le finestre con gran virtuosismo pittorico. Qua e là cumuli di tegole e di mattoni, come dopo una gioiosa catastrofe: gioiosa perché le pareti si aprono come sipari su cieli azzurri, dove si affollano simboli nuovi e vecchi del repertorio di Piazza Betlemme, tra fiori, ortaggi e animali di varie dimensioni. E così è passato un terzo di secolo, giusto 33 anni. Nuove generazioni apparse sulla scena ammirano la piazzetta, ignare e incredule che quello che vedono è ormai il terzo o quarto film. “E i precedenti com’erano? E questa storia com’è cominciata?”.

L’ultima piazzetta

€ 13,00 Prezzo regolare
€ 10,40Prezzo in saldo

Autore: Luciano Bovina, Gino Pellegrini, Loris Fontana, Maurizio Garuti
Editore: Maglio Editore
Collana: Voci dal Bazar
Edizione: 2015
ISBN: 9788897195467
Pagine: 188